• Black Icon YouTube
  • Nero Facebook Icon
  • Nero Facebook Icon
  • Nero Facebook Icon
  • Black Icon LinkedIn
  • Nero Twitter Icon

MARYSTAR SPETTACOLI 
Via Lucchese 213, Pistoia, PT
Telefono: (+39)
0573571371
Mobile: 3351279700
marystarspettacoli@gmail.com

marystarstudio@gmail.com

MARYSTAR.it | www.marystar.it | Organizzazione Spettacoli | Eventi | Studio di Registrazione Audio Video | Produzioni Televisive

P.IVA: 01312780479 | privacy cura immagine e ottimizzazione sito web, foto e video by Samuele Villani

  • Maria Angela Arcangeli

Gianluca Sciortino ospite al 21° Festival voci d'Oro il 6 luglio.


"A volte serve un'immagine, cercare nuovi orizzonti...": nasce da un'esigenza di cambiamento, di rinascita, "La nuova era", il nuovo singolo di Gianluca Sciortino, accompagnato da un videoclip con alcuni musicisti tra i quali c'è Tony Esposito.

Arrangiato e prodotto da Mario Simeoli con la collaborazione musicale di Tony Esposito, il nuovo disco, racconta all'ANSA Gianluca, è una riflessione sulla crisi come opportunità di andare avanti, "di creare i presupposti per migliorare e aprirsi ad una nuova era".

Romano, protagonista venticinque anni fa di un risveglio dal coma che fece clamore quando aveva solo dieci anni ed era un bimbetto innamorato del calcio e delle canzoni di Venditti, Sciortino ora è un combattivo giovane uomo che della musica ha fatto il suo mestiere e la sua ragione di vita. Impegnato nella musicoterapia insieme con il cantautore e percussionista Tony Esposito, da anni dedica i suoi concerti e i proventi dei suoi brani musicali a questo scopo, con l'associazione "Musica per la vita" di cui è promoter.

Accompagnato da un ritmo energetico e trascinante, il nuovo singolo, che in parte racchiude una componente autobiografica, torna sull'esigenza di trovare un punto di svolta, di nuova vita, una 'nuova era' appunto, un mondo di pace, di tolleranza, di speranza per i giovani - dice- di rispetto per i migranti. La sua biografia del resto lo insegna: sprofondare nel buio e poi tornare alla luce qualche volta è possibile, anche se può costare anni di fatica, di sacrifici, di rinunce. Di fronte a una crisi, che sia individuale o collettiva, vale la pena di reagire, ribadisce Gianluca. Dopo tanti anni da quella mattina di dicembre del '92 in cui suo malgrado divenne un fenomeno mediatico, lui ne è certo: "La libertà? E' nelle tue mani".

#ospite #GianlucaSciortino

11 visualizzazioni