Ospite 21°Festival Voci d'Oro cantante Michael Ros tronista "uomini e Donne"


MILANO. - Michael Rosmino , in arte Michael Ros, nasce a Milano il primo giugno 1985 in una famiglia di origine pugliese. Sin da piccolo esordisce come modello tra i SET fotografici milanesi e continua il suo percorso nella foto moda fino ad arrivare al 2011 quando vince il titolo di Più bello d’Italia al Teatro Nazionale di Torino, per poi approdare in importanti trasmissioni televisive come tronista a "Uomini & Donne",con Maria De Filippi

Michael sin da bambino nutre un profondo interesse per la musica, sia come deejay che song writer infatti nel 2015 incide il suo primo singolo “Diluvio Universale” il genere musicale che lo caratterizza e pop rap.

Nel 2017 esordisce con “Bravi a farci male” e successivamente con “Vivi senza farci taggare” entrambi i brani prodotti da Walter suray, lo stesso che nel 2018 produrrà il nuovo ep intitolato: Pianeta Alieno composto da tre tracce:

  • Ho smesso (per la quale è uscito oggi il videoclip)

  • Pianeta Alieno

  • Vento di Libeccio

La prima traccia è “Ho smesso”,parla di un ragazzo che lascia una ragazza nonostante le abbia provate tutte subentra la conseguente consapevolezza del non potere più andare avanti viste le molteplici e continue delusioni. Infatti la prima strofa inizia dicendo: “Racconterò di noi di quando ho chiesto al caso una seconda possibilità, incontrarti un’altra volta per la prima volta ma così non va”.

Le strofe sono molto orecchiabili e le persone possono rispecchiarsi con la frase “non cercherò l’amore dove l’ho già perso” e “Per ricordarmi quanto valgo ti ho dimenticato tante volte”dal ritornello evince l’arrendevolezza che lascia il posto alla fermezza di”smettere” di fare i soliti errori e allontanarsi da ciò che fa male da qui il ritornello: “ho smesso di credere ai ritorni ho smesso di fumare ho smesso di parlare con te. Ho perso il conto Delle volte che speravo di sbagliarmi ma in fondo vinco sempre e mi consolo”

Dalla seconda strofa emerge la frase che più caratterizza il brano: “quando immagini il futuro fallo solo se non hai rimpianti,se credi sia già scritto tutto attraversa la strada senza guardare avanti”.

Una frase che completa il brano è spiega che spesso siamo vittime di noi stessi,delle nostre scelte e gli nostri rimpianti che difficilmente lasciano la strada a un futuro “sereno”.

La seconda traccia “Pianeta Alieno” è una ballata romantica parla di un amore fortemente passionale. A gli occhi delle persone può essere incomprensibile perché Travagliato.

Ecco perché la strofa dice: “abita con me ho affittato un attico in un pianeta alieno con vista arcobaleno”.

Da qui nasce la voglia di alienarsi laddove ci si può sentire finalmente accettati. Il ritornello lascia spazio alla fermezza di un uomo di proteggere il suo amore tra le molteplici angherie che la vita riserba: “navigheremo oltre le distanze.. timonerò una nave tra mille tempeste ma non potrà affondare”.

Nella seconda strofa la voglia di urlare al mondo il proprio amore che non preclude il sentirsi accettati: “ti racconto solo un segreto ho parlato al mondo di te.. il mio cuore non ha cashe.. Io non mangio dal buffet”. Parole nelle quali tutti possiamo riconoscerci quando si ama intensamente.

Il terzo brano dell’EP si intitola: “Vento di libeccio”. Parla di un amore sospeso tra mille contraddizioni come amore e orgoglio, possessione e abbandono, certezze e dubbi,da qui la frase: “nudi ci capiamo perciò mi rivesto,vento di libeccio nel mio gesto”.

Il libeccio a volte è un vento che porta aria fredda e neve quindi sta indicare la freddezza nei gesti che spesso è scaturita dalla voglia mai raggiunta di sentirsi realmente desiderati, situazioni che inevitabilmente portano alla rottura di una relazione seppur momentaneamente, la frase che caratterizza questo concetto è: “Ti cercherò con tutta l’indifferenza che posso e con l’orgoglio che da parte io non ho mai messo”.

Il ritornello rende l’idea di ciò che l’orgoglio può portare a desiderare ” ora lasciamo tutto al caso ci rivedremo in giro ma ti vorrei baciare io che ti vorrei mancare..Ti porterei al mare e in giro per Milano per ora nei miei dubbi il posto giusto è lì”.

La frase finale “ti porto nei miei dubbi il posto giusto è lì” è il messaggio che scaturisce da questo brano, spesso i dubbi fondati o meno ci lasciano fermi lì anche se non prendono la forma delle certezze.

Ufficio Stampa ,Promozione Radio/Tv e Management

Nicola Mauro MARINO

Per interviste e ospitate scrivere una email a: nicolamauromarino@gmail.com

telefono 3467748045

Con preghiera di divulgazione

LINK VIDEOCLIP: https://youtu.be/Yc294Ajxp1Q


Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
  • Black Icon YouTube
  • Nero Facebook Icon
  • Nero Facebook Icon
  • Nero Facebook Icon
  • Black Icon LinkedIn
  • Nero Twitter Icon

MARYSTAR SPETTACOLI 
Via Lucchese 213, Pistoia, PT
Telefono: (+39)
0573571371
Mobile: 3351279700
marystarspettacoli@gmail.com

marystarstudio@gmail.com

MARYSTAR.it | www.marystar.it | Organizzazione Spettacoli | Eventi | Studio di Registrazione Audio Video | Produzioni Televisive

P.IVA: 01312780479 | privacy cura immagine e ottimizzazione sito web, foto e video by Samuele Villani